“CALAMARI RIPIENI DI PANE DI SEGALE, POMODORI, MELANZANE SU CREMA DI ZUCCHINE E MENTA”

calamariok

Avete in mente il pane di segale? Quello scuro, compatto, a fette di mezzo centimetro che vendono ormai in tutti i supermercati; bhè, proprio l’altro giorno l’azienda che lo produce,  PEMA http://www.pema.de/it/il-nostro-pane-integrale.html , me ne ha spediti ben due cestini, ciascuno contenente 10 mini porzioni di 2 fette, per provarlo e farci qualche ricetta.

                                    pema2ok

                                    pemal

La mia fantasia si è subito messa all’opera; avevo un vasta scelta (segale, 8 cereali, semi di lino ecc. ecc.), per la ricetta di oggi ho scelto il PANE INTEGRALE DI FARRO che, insieme a pomodori e melanzane, è diventato il ripieno dei miei calamari! Non potete capire che profumino, ho fatto fatica a fare le foto prima di mangiarmelo tutto…eheh Altri esperimenti mi aspettano con il pane avanzato, voglio provare un dolce americano… ma non voglio svelarvi troppo, pazientate e intanto godetevi questo piatto!

Ingredienti  (per 2 persone):

8 calamari medio-piccoli

1 fetta di pane integrale di farroPEMA 50 gr

2 pomodori maturi

1/3 melanzana

2 cucchiani pecorino grattugiato

scorza di 1/2 limone

2 zucchine chiare

6 foglie di menta

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

1 spicchio di aglio

sale

pepe

olio

Procedimento:

Mettete a bollire dell’acqua in un pentolino, quando raggiunge il bollore buttateci le zucchine tagliate a cubetti e fate cuocere per 5 minuti; scolate (conservate l’acqua di cottura) e mettete le zucchine in un frullatore insieme alla menta e frullate. Dovete ottenere una crema vellutata, non troppo densa, regolatevi aggiungendo l’acqua di cottura e salate. Incidete a croce i pomodori e sbollentateli per 20 secondi in acqua bollente, tirateli fuori e immergeteli in acqua e ghiaccio, scolateli e privateli della buccia che verrà via facilmente; ora che avete sbucciato i pomodori, tagliateli a spicchi, togliete i semi e tagliate gli spicchi a dadini. Tagliate la melanzana a dadini di 1/2 cm di spessore. Sbriciolate in una ciotola la fetta di pane con le mani, unite i dadini di melanzana, 2/3 di dadini di pomodoro e mescolate. Pulite i calamari; i ciuffi (tentacolini) tritateli e metteteli in una padella con uno spicchio di aglio, quando si saranno dorati (2 minuti) aggiungete alla padella il ripieno dei calamari (pane, melanzane e pomodori)e lasciate insaporire per una decina di minuti, aggiungendo un paio di cucchiai di acqua di cottura delle zucchine per far ammorbidire il pane. Passati i dieci minuti spengete e lasciate raffreddare leggermente, aggiungete il pecorino grattugiato,  il prezzemolo tritato, la scorza di limone e regolate di sale e pepe. Riempite ciascun calamaro con il composto per circa 3/4 e chiudete con uno stuzzicadenti; scottate i calamari in padella, cuoceranno in poco tempo 3/4 minuti (se sono calamari medio-piccoli). Impiattate disponendo prima uno specchio di crema di zucchine e sopra i calamari (mi raccomando togliete gli stuzzicadenti!) e qualche dadino di pomodoro qua e là per il piatto. Quei bastoncini che vedete sopra i calamari non sono altro che le bucce della melanzana tagliate a julienne, infarinate e fritte!

“MUFFIN DI CAROTE E MANDORLE ALLO ZENZERO”-“CARROTS AND ALMONDS MUFFIN WITH GINGER”

muffincarotemandorlescritta

Buon pomeriggio! Sono in tempo a postare questa ricetta per l’ora della merenda, nel caso qualcuno volesse subito testarla,ma in realtà qualsiasi momento è buono per mangiarsi un muffin soprattutto se sono leggeri e salutari come questi. Stufa della solita colazione fette biscottate e marmellata, stamani mi sono svegliata con la voglia di qualcosa di diverso perciò ho deciso di provare questi muffin; memore di una mitica torta di carote, assaggiata a merenda tempo fa dopo una lunga passeggia per le colline intorno a Firenze, ho cercato di ricreare quel delizioso sapore che mi era sembrato così paradisiaco e confortante dopo tanta fatica. Probabilmente la torta non aveva lo zenzero ma ce l’ho comunque infilato dentro per dare quello “zing” in più, come direbbe Fiammetta Fadda, a bilanciare la dolcezza delle carote. Buona merenda!

Ingredienti (12 muffin medi):

125 gr farina

70 gr mandorle pelate

150 gr carote

70 ml succo di carota (o centrifuga)

50 gr yogurt bianco

90 gr zucchero

1 uovo

1/2 bustina lievito

1 cucchiaino bicarbonato

1 e 1/2 cucchiaino zenzero grattugiato

40 gr olio di semi di girasole

Procedimento:

Tritate a polvere le mandorle e unitele alla farina, aggiungete il lievito e il bicarbonato. Con le fruste montate lo zucchero con l’uovo, aggiungete lo yogurt, il succo di carota, l’olio, lo zenzero e le carote grattugiate. Incorporate l’impasto con le carote a quello con la farina e mescolate; riempite per 3/4 gli stampini, infornate a 180° per 20 minuti. Decorate ciascun muffin con una mandorla.

NOTA:

Quando tritate le mandorle aggiungete un po’ di farina; assorbirà l’olio che ne fuoriesce facilitando l’operazione. Se usate i pirottini di carta mettene almeno 3 per muffin perchè, essendo l’impasto abbastanza pesante, tenderà a “spanciare” e fuoriuscire dai pirottini.

 

“CARROTS AND ALMONDS MUFFIN WITH GINGER”

Ingredients:

1 cup pastry flour

3 oz almonds

2 oz carrots

5 tablespoons carrots juice

2 oz yogurt

3 and 2/3 tablespoons sugar

1 egg

1/2 package baking powder

1 teasppon baking soda

1 and 1/2 teaspoons grated ginger

1 and 1/2 sunflower oil

Directions:

Mince almonds like flour, add them to pastry flour with baking powder and baking soda. Whip egg with sugar, add oil, ginger, yogurt, carrots juice and grated carrots.Pour the wet ingredients into the dry and mix delicately until they are barely combined. Do not over mix.Fill the muffin tins about 2/3 full and bake until golden, about 18-20 minutes for large muffins, or 10-12 minutes for mini-muffins.