“ULTIMI ASSAGGI D’ESTATE”- “THE LAST SUMMER BITES”

insaokk     insam

L’estate sta finendo ma non finisce la mia voglia di mangiare qualcosa di fresco, colorato e leggero! Adoro le verdure di qualsiasi tipo, cotte in qualsiasi modo, ne mangerei a vagonate; le verdure grigliate in particolare sono veramente squisite perchè mantengono una certa croccantezza e il vero sapore della verdura non viene coperto ma esaltato con arte da un leggero grado di “sbruciacchié”. Oltre ai grandi classici, gli inseraparabili tre “zucchina,peperone,melanzana”, ho aggiunto cipolla rossa, pomodori pachino, funghetti champignon e fagiolini gialli per sperimentare. Ho condito con qualche gocia di aceto balsamico e con qualche cucchiaiata di fiocchi di latte. Vi starete chiedendo di cosa sia fatto il contenitore dell’insalata, non è altro che pasta per pizza cotta in forno su una pirofila conca in modo che prendesse quella forma; questa idea veramente carina, perchè oltre che da contenitore poi può essere mangiato, l’ho ripresa da un ristorante di Saint Maxime, gestito da dei simpatici ragazzi di Taranto, che mi hanno servito l’insalata nizzarda proprio in questa maniera!

Ingredienti (2 porzioni): 

pasta per la pizza:

300gr farina

220 ml acqua

2 cucchiai d’olio

1 cucchiano di zucchero

10 gr lievito di birra

sale

verdure:

1 zucchina

1 melanzana lunga

1 manciata fagiolini gialli

2 grappoli pomodorini pachino

2 peperoni rossi

1/2 cipolla rossa

16 funghi champignon

olio

sale

pepe

aceto balsamico

200gr fiocchi di latte

Procedimento:

Fate sciogliere il lievito e lo zucchero nell’acqua tiepida, versate poco per volta l’acqua nella farina e amalgamate, unite l’olio, il sale e impastate fino ad ottenere un panetto liscio; mettete a lievitare in un luogo caldo, coperto per almeno 2 ore. Tagliate le zucchine a rondelle alte 2 mm, le melanzane a tocchetti di 2cm, i peperoni a strisce larghe 1 cm e la cipolla ad anelli; tagliate le estremità ai fagiolini e con un panno umido strofinate delicatamente i funghi per eliminare i residui di terra. Mettete a scaldare la griglia, unta con un po’ d’olio e iniziate a cuocere le verdure partendo da quelle con la cottura più lunga: cipolla, peperoni e funghetti. Cuocete un paio di minuti per parte, stando attenti a non bruciarle, poi aggiungete le zucchine, le melanzane e i pomodori. La cipolla, ricca di zuccheri, tende a bruciare facilmente quindi rigiratela spesso. Cuocete per altri 3 minuti e toglietele dal fuoco, salate e pepate. Riprendete l’impasto della pizza lievitato, lavoratelo per un minuto e dividetelo in 2; stendete ogni pagnotta come se fosse la base di una pizza e ricoprite, con l’impasto steso, unapiccola teglia da forno rovesciata precedentemente unta d’olio. Cuocete i contenitori di pizza per 7-8 min a 180°. Lasciate raffreddare prima di sformarla. Riempite  i contenitori con le verdure, i fiocchi di latte, qualche goccia di aceto balsamico e un filo d’olio.

“THE LAST SUMMER BITES”

Ingredients (2 persons):

pizza dough:

10,5 oz bread flour

3/4 cup of water

2 tablespoons oil

1/2 yeast  stick

1 teaspoon sugar

1 teaspoon salt

vegetables:

1 zucchini

1 eggplant

5 oz green beans

12 cherry tomatoes

2 red peppers

1/2 red onion

12 champignon mushrooms

salt

pepper

balsamic vinegar

6 oz ricotta

Directions:

Let sugar and yeast dissolve in hot water, then add them slowly to flour mixing all together with salt and oil. Let the dough stand covered for 2 hours. Cut all vegetables in slices and small pieces, except for mushrooms, and grill them with a bit of oil, starting with onion, peppers, and mushroom; after 2 minutes add zucchini, green beans, eggplant and cherry tomatoes and cook for 4-5 minutes keeping attention not burning vegetables. Rolled out the dough and put it into owen on a concave baking tray oiled so that ,while cooking, it could get the shape of the tray; let it cook for 8-10 minutes then take out from the owen and let get cold. Take pizza out of the tray and put inside vegetables and ricotta with oil, balsamic vinegar, salt and pepper.

Annunci

Sapori di casa: “FOCACCIA PUGLIESE ALLE CIPOLLE”-“TRADITIONAL ITALIAN ONIONS PIZZA”

focacciapuglieseok

Come avrete capito dal titolo, quella di oggi è una ricetta tradizionale della mia famiglia; dovete sapere che mia nonna è pugliese, Brindisi per la precisione, e sua madre, la mia bis-nonna, pare fosse una cuoca eccezionale, tanto che mia madre mi racconta spesso con nostalgia dei pranzi domenicali e delle cene luculliane che era solita preparare. Tra le tante ricette che si tramandano da generazioni, ho deciso di imbarcarmi nell’impresa di eguagliare (ahahah che illusa…) la mitica matriarca, per avere un assaggio della sua cucina e della terra pugliese a lei tanto cara. Mi sono messa al telefono e ho chiamato la sorella di mia nonna, la zia Grazia, per farmi dare i passaggi e i segreti della ricetta passatale dalla madre. Non so se sono riuscita nell’intento, probabilmente no perchè nella ricetta originale pare che l’ingrediente principale fosse l’olio, a quantità industriali, che io invece ho leggermente ridotto per non renderla troppo pesante; bis-nonna o no, questa focaccia è davvero buona quindi vi consiglio di provarla e confrontarla con la ricetta che si tramanda nella vostra famiglia.

Ingredienti:

Impasto:

250 gr farina 00

250 gr farina di semola di grano duro

280 ml latte

1/2 cubetto lievito di birra fresco

1/2 cucchiano di zucchero

2 cucchiaini di sale

2 cucchiai d’olio

Ripieno:

3 cipolle bianche

250 gr pomodori pelati

olive nere

capperi sotto sale

acciughe sott’olio

olio

sale

pepe

Procedimento:

Unite le due farine, fate un foro al centro e versatevi, un po’ per volta, il latte tiepido in cui precedentemente avrete fatto sciogliere il lievito e lo zucchero, unite il sale, i cucchiai d’olio e impastate fino ad ottenere un impasto liscio; mettete a riposare, coperto con un canovaccio in un luogo caldo, per 2 ore. In una pentola mettete a cuocere, a fuoco basso, le cipolle tagliate sottilissime inondate di olio; dopo 10 min aggiungete i pomodori, salate, pepate e lasciate cuocere finchè le cipolle non risulteranno completamente sfatte, quasi una purea. Passate le 2 ore, riprendete l’impasto e dividetelo in due parti, una leggermente più grande, stendetele e ricoprite una teglia ben oliate con l’impasto maggiore, ben steso in modo che fuoriesca dai bordi. Riempite con le cipolle, aggiungete un dose generosa di olive, capperi e aggiughe, un giro d’olio e ricoprite con la seconda metà dell’impasto, rincalzate bene i bordi a fornare un “cornicione” e lasciate lievitare per altri 20 min ricoperta con un canovaccio. Dopo 20 min, cospargete la superficie con un’emulsione di acqua e olio, in pari quantità, bucherellate con una forchetta e infornate, in forno preriscaldato a 200°, per 20-25 min.

“TRADITIONAL ITALIAN ONIONS PIZZA”

Ingredients:

Dough:

2 and 1/2 cups pastry flour

2 cups bread flour

1 cup milk

1/2 package of active yeast

1/2 teaspoon sugar

2 teaspoons salt

2 tablespoons oil

Filling:

3 onions

5 peeled tomatoes

olives

capers

anchovies

salt

pepper

oil

Directions:

 Warm up the milk in a small pot and sprinkle the yeast over the warm milk and let it sit for 5 minutes until the yeast is dissolved. After 5 minutes stir if the yeast hasn’t dissolved completely. The yeast should begin to foam, which indicates that it is still active and alive. Add sugar and let it dissolved.

 Using the mixing paddle attachment, mix in the flour, salt and olive oil on low speed for a minute. Then add warm milk, with yeast and sugar inside, and replace the mixing paddle with the dough hook attachment. Knead the pizza dough on low to medium speed using the dough hook until the dough is smooth and elastic, about 10 minutes. You can mix the ingredients together and knead them by hand, if you don’t have a mixer. Cover the dough with plastic wrap and let sit in a warm place (75-85°F) until it doubles in size, at least 2 hours.

Let onions cook with lot of oil for 30-40 minutes, slow fire; after 10 minutes of cooking add tomatoes, salt and pepper to onions.

After 2 hours divide the dough in half. Form two round balls of dough (one a bit bigger) and, working one ball of dough at a time, take one ball of dough and flatten it with rolling pin on a slightly floured work surface. Put the bigger flattened dough on a round baking tray treated with oil, dough should come out the borders tray. Filled with onions sauce and add olives, capers, anchoives in large quantity; finish witha bit of oil.

Cover with the other part of flattened dough and fold up the borders . Let sit for others 20 minutes, then brush the surface with a mixture of water and oil, same quantities, and put in the oven for 20-25 minutes at 400F.

I passaggi finali- (pics of final directions):

IMPASTO STESO CHE FUORIESCE DAI BORDI- FLATTENED DOUGH FILLED WIYH ONIONS

cipolle

RIPIENO (non ho messo le acciughe perchè a mia mamma non piacciono ma voi mettetele!!!)- OLIVES, CAPERS, ANCHOVIES, OIL

oliove

CORNICIONE- BORDERS FOLD UP

fine

NOTA: potete usare le cipolle rosse ma regolatevi con il sale perchè hanno una dolcezza maggiore di quelle bianche.